Calendario Eventi

May 2017
S M T W T F S
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Parole in nuvole

Visitatori e curiosi

Visite dal 22 settembre2009
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1923
mod_vvisit_counterIeri3093
mod_vvisit_counterIn settimana13600
mod_vvisit_counterNel mese78080
mod_vvisit_counterTotale2538620
Messaggio
www.retidivalore.it
"Contro il Management" PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   

Un libro  di Francesco Varanini

Sottotitolo: La vanità del controllo, gli inganni della finanza e la speranza di una costruzione comune.
Perchè un libro contro il management?

Nato come risposta alla grande crisi degli anni Trenta del Novecento, fondato sull'idea del controllo, il management (disciplina o pseudo-scienza) ha fatto il suo tempo. Di fronte a una nuova crisi - che dobbiamo cogliere come monito - si mostra del tutto inefficace.

Ha prodotto vari tipi di manager: quelli come-si-deve, nati per questa carriera, sfornati dalle grandi scuole; i miracolati, che devono tutto all'essersi trovati al posto giusto nel momento giusto; i complici, arrivati dove sono perche' sono depositari di segreti inconfessabili; i cinici umanisti, di buona cultura ma senza ideali. Tutti pero' sempre piu' lontani dalle reali esigenze delle organizzazioni produttive, sempre piu' incapaci di generare valore, sempre piu' asserviti a un solo portatore di interessi, la finanza.

Leggi tutto...
 
y = f(x) PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 12
ScarsoOttimo 
Scritto da Mara Di Bartolomeo   

y = f(x)… ovvero il più semplice degli schemi mentali per accedere al principio di relazione come possibile chiave di lettura dei fenomeni complessi

Spesso nei miei studi mi sono domandata come poter distinguere ciò che è complesso da ciò che non lo è.

Per lungo tempo ho cercato di capire come si potessero caratterizzare i fenomeni complessi e quelli che non lo erano in modo da poter concentrare l’attenzione sui primi ed evitare i secondi.

Ma non trovavo mai la risposta.

Alla fine mi sono ricordata che in matematica, se poni il problema in modo errato, non otterrai mai la soluzione.

Un problema posto in maniera corretta invece si risolve sempre.

Ho iniziato a considerare che forse la domanda posta potesse essere errata per forma o per sostanza e che se formulata in quei termini non avrebbe mai avuto una soluzione.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1150
ScarsoOttimo 

I MIEI 13 E-BOOK CHE PARLANO DI TECNOLOGIA E NON SOLO

Tredici libri digitali e un quattordicesimo in fase di pubblcazione sulla collana Technovisions di DELOS DIGITAL.

 

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1276
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Mazzucchelli   
Martedì 28 Aprile 2015 08:43

Genitori tecnovigili per ragazzi tecnorapidi, il mio ultimo e-book sui temi della tecnologia

Un titolo con due nuovi neologismi da me creati per raccontare alcuni degli effetti collaterali dell'uso della tecnologia da parte dei ragazzi nativi digitali. Un e-book pensato per fornire alcuni spunti di riflessione e alcuni suggerimenti nella forma di prontuario per affrontare problemi come la dipendenza tecnologica, da internet e da videogame, il cyberbullismo o bullismo digitale, il sexting e la pedo-pornografia, l'eccessiva esposiaione agli schermi, le frodi e il consumismo digitale, il furto di identità, il suicidio da social networking, lo stalking digitale e la solitudine.

I testi sul tema sono numerosi, specialmente in lingua inglese e, in italiano su siti e portali specialistici gestiti da pediatri e psicologi interessati alla tecnologia e ai suoi effetti collaterali sui ragazzi.

Non essendo nè un pediatra nè uno psicologo mi sono limitato a dare un contributo sull'argomento pensando a genitori che Tecnovigili non lo sono ancora ma lo vorrebbero diventare.

Ho creato con questo obiettivo un prontuario di sopravvivenza attiva per  genitori tecnovigili alle prese con ragazzi tecnorapidi perché nativi digitali. Uno strumento di conoscenza per comprendere le nuove generazioni, mutate tecnologicamente e in difficoltà a confrontarsi con gli schemi mentali, i comportamenti, le abitutini e i modi di pensare degli immigrati digitali.

Il libro offre una breve ma articolata  riflessione con numerosi spunti e suggerimenti su come interagire e confrontarsi con le nuove tecnnologie di cui è impossibile ignorare l'impatto e gli effetti sui ragazzi. Un richiamo ad una maggiore consapevolezza, all'apprendimento e alla diffusa conoscenza tecnologica per saper affrontare in modo adeguato le nuove sfide contemporanee.

 


Pubblicato e in distribuzione il mio ottavo libro in formato e-book. Un libro dedicato a genitori che non vogliono perdere il contatto con i loro figli nativi digitali e che vogliono interagire in modo proattivo con le nuove tecnologie, affincando i ragazzi e fornendo loro il massimo aiuto possibile. Il nuovo ebook è disponibile online per l'acquisto unitamente ai sette precedenti già pubblicatiTablet: trasformazioni cognitive e socioculturaliTablet a scuola: come cambia la didattica, Internet e nuove tecnologie: non tutto è quello che sembra, La solitudine del social networker, e Nei labirinti della tecnologia, 80 identikit digitali e APP Marketing: lo sviluppo non è che l'inizio. L'ebook è pubblicato nella collana Technovision di Delos Digital.

 

Leggi tutto...
 
Expo' della conoscenza PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Mazzucchelli   

Un Expo della conoscenza per fare emergere una nuova società

lunedì 3 maggio, ore 18.30
presso il Negozio Civico ChiAmaMilano, Largo Corsia dei Servi, 11 (MM1 San Babila, Duomo)

L'amico Francesco Zanotti presenta il suo lavoro di ricerca:  "Un Expo della conoscenza per costruire una nuova società"


CHIAMAMILANO è un'associazione senza scopo di lucro, nata nel 2002 da un'idea di Milly e Massimo Moratti. La missione della associazione è sostenere la partecipazione cittadina e l'informazione sulla città e sulla qualità dell'aria attraverso strumenti di informazione, orientamento e consulenza.

Agli inizi dell’anno del Signore 2010, dell’anno 5770 del calendario ebraico, dell’anno 1431 del calendario mussulmano, dell’anno 2554 del calendario buddhista, dell’anno 4706 del calendario cinese, …, tutto il mondo, appiattendo tutte quelle differenti ricchezze che producono calendari così diversi, ripete ossessivamente una sola “ideologia”.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 27