Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni clicca su Privacy Policy nel menu che trovi in fondo alla pagina a destra. (Cookie e Privacy Policy)

 

 

Tecnologiche, sociali, relazionali e professionali

 

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Le sfide per il manager della complessità

Il manager della complessità per poter affrontare le sfide derivanti da contesti nei quali i paradigmi non-lineari sembrano sempre più inefficaci e incapaci di fornire soluzioni, devono saper sviluppare nuove capacità, conoscenze e attitudini quali:

  • Creatività e capacità innovativa: bisogna pensare alla creazione di un nuovo ordine come emanazione di una situazione disordinata e caotica precedente. Si tratta di far emergere nuovi comportamenti, entrare in nuovi mercati e definire nuove regole in contesti incerti e non prevedibili
  • Capacità di riconoscere l'importanza delle situazioni caotiche e di adottare comportamenti flessibili  e strategie miste. Si tratta di riconoscere l'importanza dell'instabilità per il successo di organizzazioni considerate come sistemi non-lineari e 'far-from-equilibrium'
  • Capacità di apprendimento e auto-apprendimento continui, capacità di dialogo e di collaborazione. Pianificazione, apprendimento, controllo e cultura dell'organizzazione avvengono in simultanea e accorciano i processi decisionali
  • Capacità di prestare attenzione al disordine, al conflitto e all'instabilità come fonti di strategie innovative e creative. Dare importanza ai nuovi concetti non lineari quali: variabili endogene, sistemi globali, feedback, turbolenze, ecc.
  • Attenzione rivolta a modelli qualitativi per poter affrontare meglio un futuro per definizione mai prevedibile.
  • Flessibilità, per evitare autoritarismi e gruppi formali

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

I Brainframes

Una proposta culturale per facilitare la comprensione del contesto particolare che caratterizza la nostra realtà, attraverso le metafore e i modelli della teoria della complessità.  Una provocazione sui temi dello sviluppo dei sistemi umani (strategie, organizzazione, formazione, mercato, ecc). Un invito a partecipare rivolto a manager e top manager in realtà private, pubbliche e no-profit. Ma anche a professionisti, consulenti di direzione, esperti di organizzazione, di marketing e formatori.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Francesco Zanotti

Sembra che non esista alcun interesse agli obiettivi.

Durante questo primo momento di dialogo uno dei partecipanti ha raccontato di una esperienza che mi ha fatto molto riflettere. Una esperienza che sembra confermare alcune delle ipotesi di lavoro sui processi di sviluppo dei sistemi umani e sulle modalità di gestirli che sono state presentate nella loro forma generale ieri e che saranno “declinate” in diversi contesti nei prossimi incontri.

Si tratta di una esperienza tesa ad aumentare la sicurezza sul lavoro.

Oggi tutti sono convinti che la diminuzione degli incidenti sul lavoro è determinata dalla creazione di un contesto lavorativo giudicato dagli esperti più sicuro e dal rispetto delle norme giudicate, sempre dagli esperti più efficaci. Il tutto avviato da una formazione che illustri contesto lavorativo e norme operative da adottare. Detto in managerialese: una nuova organizzazione (il contesto lavorativo), nuove pratiche (le best practices, le più “best” che si trovano) ed una formazione che veicoli entrambe.

I miei e-book

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto

Per contattarmi

Email

Linkedin

Facebook

 

Informazioni

Informazioni

Privacy policy

Coockie Policy

Copyrights

Ringraziamenti

 

 

SoloTablet

Nato come progetto editoriale nel 2010, SoloTablet è diventato un punto di riferimento online importante per quanti sono interessati alle nuove tecnologie ed a un loro utilizzo critico e consapevole. SoloTablet contribuisce da sempre alla conoscenza delle nuove tecnologie e all'innovazione con narrazioni, riflessioni e approfondimenti su soluzioni, ambiti di applicazione, stili di vita, euristiche, buone pratiche, referenze e casi di studio.


Retidivalore è un progetto di Carlo Mazzucchelli - Creato nel 2009 è oggi utilizzato prevalentemente come semplice contenitore di informazioni online.

Copyright Retidivalore 2009-2017 - All Rights Reserved.

© 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper